egoplasma

L'utilizzo di uno scanner con specifiche diverse da quello utilizzato per i lavori della serie "trasogno e inquieto" ha portato ad un approccio più interessato alle intrinseche proprietà pittoriche dei soggetti; la prima occasione è una serie di autoritratti.

Il titolo scelto rimanda alle presunte fotografie di fantasmi, con l'intenzione di riproporne la suggestione e il senso di insondabile confine tra passato e presente che da esse traspare.



TECNICA

scansione di viso e mani (autoritratto)   

TIRATURA

originale [o] 3 copie / formato ridotto [r] 5 copie

SUPPORTI DI STAMPA DISPONIBILI

tela / forex / acciaio spazzolato / plexiglass / carta fotografica [+info]